COME USCIRE DAI DEBITI SENZA SOLDI?

come uscire dai debiti
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter

Come uscire dai debiti senza soldi? In questo articolo le 2 principali soluzioni.

La CGIA di Mestre denuncia come le famiglie italiane siano sempre più indebitate e rileva che al 31 dicembre 2021 il debito delle famiglie italiane ammontava complessivamente a 574,8 miliardi di euro (+21,9 miliardi rispetto a un anno prima).

Quando non si riescono più a pagare le rate del mutuo, del prestito o del finanziamento e ci si trova in una condizione di sovraindebitamento l’unico pensiero è quello di liberarsene, ma come?

Accompagnato da un consulente specializzato è possibile uscire dai debiti anche se non si hanno soldi da parte, in questo articolo metteremo a fuoco le 2 principali soluzioni per uscire dal problema del sovraindebitamento anche senza soldi.

Come uscire dai debiti con il saldo e stralcio

Se pagare le rate del mutuo, del prestito o del finanziamento è diventato impossibile e ne hai già saltate qualcuna, con l’aiuto di un consulente specializzato puoi scegliere di proporre al creditore un accordo di saldo e stralcio.

Il saldo e stralcio può essere proposto in caso di debiti con:

  1. Banche, finanziarie o altri istituti di credito.
  2. Privati.

Si tratta di una procedura legale vantaggiosa per il debitore tanto quanto per il creditore in quanto permette al debitore di cancellare il proprio debito pagando una somma di molto inferiore rispetto a quella originariamente dovuta e, d’altro canto, evita al creditore l’onere di attivare una procedura esecutiva di recupero forzoso del proprio credito che potrebbe risultare lunga, costosa e inefficace soprattutto se il debitore è nullatenente.

Come uscire dai debiti con la legge 3/2012

Chiamata anche “legge salva suicidi“, la legge 3 del 2012 permette a quei debitori che vogliono saldare tutti i loro debiti ma che non hanno abbastanza beni o liquidità per farlo di attivare la procedura per sovraindebitamento.

Questa procedura è stata introdotta proprio per aiutare il debitore incapiente, ovvero che non ha beni o denaro da mettere a disposizione dei creditori, a uscire dal problema del debito. Assistito da un consulente specializzato, il debitore ha la possibilità di stipulare un accordo con i creditori per saldare il proprio debito pagando solo una percentuale di quanto originariamente dovuto.

Presentando all’OCC (Organismo di Composizione della Crisi) il piano di composizione della crisi è possibile per il debitore rientrare dei suoi debiti in modo più agevole e per i creditori ottenere almeno parte di ciò che gli è dovuto.

CANCELLA IL TUO DEBITO

NON ASPETTARE, RIVOLGITI ORA A PUNTOZERO

Risolvere i propri problemi di debito anche senza avere soldi da parte e senza dover trovare appositamente della liquidità è possibile.

Occorre, tuttavia, conoscere le varie possibilità concrete e saperle applicare al caso specifico per muovere i passi giusti, con la dovuta accortezza e convenienza onde evitare conseguenze ancor più spiacevoli.

Rivolgiti a un Consulente del Debito Puntozero: se ti trovi in condizione di sovraindebitamento e non sai come fare per uscire dal problema del debito non esitare a contattarci, sapremo trovare insieme a te la soluzione più adatta in base alla tua situazione debitoria.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dal LUNEDÌ al VENERDÌ 9:00/13:00 - 14:00/18:00

NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter e scopri le soluzioni che possiamo offrirti per risolvere i tuoi debiti.

© 2022 PUNTOZERO SRL. Tutti i diritti sono riservati. – P.IVA 05231260281
Design by Davide Armari di ArmaringrossPrivacy e Cookie PolicyInformative sulla PrivacyNote LegaliTermini e Condizioni Generali di Vendita

Shopping Basket
small_c_popup.png

NON PERDERE LE PROSSIME NOVITÀ

Lascia un Like alla Pagina Facebook